Home » Archivio » VI Domenica di Pasqua (10 Maggio 2015)

VI Domenica di Pasqua (10 Maggio 2015)

VI Domenica di Pasqua (10 Maggio 2015) - Vivi la Parola

«Se uno mi ama, osserverà la mia parola, dice il Signore, e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui.»

Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 15,9-17) 

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Come il Padre ha amato me, anche io ho amato voi. Rimanete nel mio amore. Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e rimango nel suo amore. Vi ho detto queste cose perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena.
Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici. Voi siete miei amici, se fate ciò che io vi comando. Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamato amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre mio l'ho fatto conoscere a voi.
Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda. Questo vi comando: che vi amiate gli uni gli altri».

 

 

don Aldo 

In questo brano Gesù, a poche ore dalla sua passione e dal tradimento di Giuda e di Pietro, parla agli apostoli. Durante l’ultima cena annuncia loro un amore totale e gratuito che parte dal Padre al Figlio, passa ai discepoli e da questi verso tutti i fratelli attraverso lo Spirito Santo. Questo amore di Dio per noi, condiviso poi con tutta l’umanità, è la carità, in greco agape, che si contrappone al sentimento umano, passionale e terreno, denominato invece eros. Quest’ultimo tipo di affetto, infatti, ha come legge profonda che “come io amo l’altro, così l’altro deve amare me”. È quindi uno scambio tra pari e rischia di diventare egoismo. L’agape invece rappresenta un bene libero e profondo che dice “come io ho amato te, così tu ama tuo fratello”; non è un’affettuosità che ristagna tra due persone, limitata, ma è partecipata a tutti.
Nel Vangelo della VI domenica di Pasqua il Maestro chiama “amici” coloro che accolgono la volontà del Creatore e obbediscono ai suoi insegnamenti perché hanno fede in lui. Seguire il Signore significa imparare a essere operosi nella carità, miti e umili di cuore testimoniando così l’amore vicendevole.
Donarsi totalmente è possibile solo facendo esperienza dell’immenso amore di Dio. Egli, infatti, è stato il primo a cercare gli uomini dando loro, attraverso il Messia, un comandamento nuovo, quello di amarsi gli uni gli altri.
Ogni individuo è stato creato per un disegno grandioso che va al di là delle aspettative umane. Sentirsi scelti significa riconoscere il grande dono che ci è stato elargito attraverso il Battesimo. 
La gioia di una persona è il segno tangibile che sono presenti pace, serenità e comunione. Tale pienezza si sperimenta solo quando c’è vera unità con Gesù e con il prossimo. Non si può amare part-time, ma il legame diventa credibile nel momento in cui è vissuto del tutto e con cuore puro.

 

 

Commento alle letture di Domenica 10 Maggio 2015
di Paolo Ramonda
 
 
(Responsabile Generale della Comunità Papa Giovanni XXIII fondata da don Oreste Benzi)

DIO ACCOGLIE CHI LO TEME E PRATICA LA GIUSTIZIA. Lo Spirito Santo scende su tutti quelli che sono aperti all’ascolto della Parola, della voce di Dio a qualunque popolo appartengono. I frutti sono significativi, non la tessera. Frutti di giustizia, misericordia, bontà, fedeltà, dominio di sé. L’immersione in Gesù Cristo ci fa nuovi, capaci di vivere il battesimo come dono, secondo i carismi particolari, nell’amore ai fratelli e ai poveri, nella Chiesa, con la comunità di appartenenza.
CARISSIMI AMIAMOCI GLI UNI GLI ALTRI. Dio è amore, chi ama il fratello rimane in Dio ed è specchio del suo amore in mezzo a noi. il Padre ci precede sempre nell’amore donandoci il suo Figlio, morto e risorto per la nostra salvezza, perché siamo vivi e non morti viventi. “Non siamo stati noi ad amare Dio, ma è Lui che ha amato noi”. Scegliamo la fraternità, che è stima, rispetto, riconoscenza gli uni degli altri. Impariamo da Gesù per pagare un po’ per gli altri, nell’espiazione d’amore.
RIMANETE NEL MIO AMORE. E’ il verbo della fedeltà, starci, metterci la faccia, custodire e vivere i suoi comandamenti d’amore. Tutto perché la sua gioia sia in noi e la nostra gioia sia piena. Dando la vita che in fondo deve essere testimonianza, marturya. Gesù ci ha fatto conoscere l’amore del Padre, come amici, scegliendoci per primi perché portiamo frutti abbondanti. Dice don Oreste Benzi “quando noi amiamo facciamo esistere coloro che amiamo”.
Maria che hai custodito con amore la Parola, rendici semplici, umili e riconoscenti. Custodiscici nella fedeltà.

 

Commento al Vangelo di don Oreste Benzi
(pubblicato su "Pane Quotidiano", tascabile che ti offre la Parola di Dio di ogni giorno commentata da don Oreste Benzi) 

L’uomo sta bene quando ha qualcuno per cui vivere; il qualcuno limitato non lo sazia, ha bisogno di Qualcuno infinito. La vita in Gesù è vita di gioia piena: in lui, con lui, per lui l’uomo riversa se stesso nel qualcuno limitato e finito. Allora la gioia è piena, e la gioia è il segno che tutto è OK. Chi ama semina la gioia a piene mani e toglie le lacrime, libera gli oppressi, dando una famiglia a chi non l’ha. Vivi in Gesù e vedi che è tutto vero.

Vivi la Parola

Papa Francesco

Vivi la Parola

Il blog di don Aldo Buonaiuto

Vivi la Parola

Segui tutte le celebrazioni di Papa Francesco in DIRETTA TV

LINK UTILI

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito ufficiale della Santa Sede

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito ufficiale della Conferenza Episcopale Italiana

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito del quotidiano cattolico Avvenire

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito dell'agenzia di informazione religiosa

LINK UTILI - Vivi la Parola

Il mondo visto da Roma: sito dell'agenzia internazionale di informazione religiosa

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito del settimanale della diocesi di Fabriano-Matelica

LINK UTILI - Vivi la Parola

Il Vaticano oggi

Vivi la Parola

Il bimestrale tascabile che ti offre la Parola di Dio di ogni giorno

Vivi la Parola

IN TERRIS: Quotidiano internazionale on line