Home » Archivio » V Domenica di Quaresima (18 marzo 2018)

V Domenica di Quaresima (18 marzo 2018)

V Domenica di Quaresima (18 marzo 2018) - Vivi la Parola

Se uno mi vuole servire, mi segua, dice il Signore, e dove sono io, là sarà anche il mio servitore.

Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 12,20-33)

In quel tempo, tra quelli che erano saliti per il culto durante la festa c'erano anche alcuni Greci. Questi si avvicinarono a Filippo, che era di Betsàida di Galilea, e gli domandarono: «Signore, vogliamo vedere Gesù». Filippo andò a dirlo ad Andrea, e poi Andrea e Filippo andarono a dirlo a Gesù. Gesù rispose loro: «È venuta l'ora che il Figlio dell'uomo sia glorificato. In verità, in verità io vi dico: se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto. Chi ama la propria vita, la perde e chi odia la propria vita in questo mondo, la conserverà per la vita eterna. Se uno mi vuole servire, mi segua, e dove sono io, là sarà anche il mio servitore. Se uno serve me, il Padre lo onorerà. Adesso l'anima mia è turbata; che cosa dirò? Padre, salvami da quest'ora? Ma proprio per questo sono giunto a quest'ora! Padre, glorifica il tuo nome». Venne allora una voce dal cielo: «L'ho glorificato e lo glorificherò ancora!». La folla, che era presente e aveva udito, diceva che era stato un tuono. Altri dicevano: «Un angelo gli ha parlato». Disse Gesù: «Questa voce non è venuta per me, ma per voi. Ora è il giudizio di questo mondo; ora il principe di questo mondo sarà gettato fuori. E io, quando sarò innalzato da terra, attirerò tutti a me». Diceva questo per indicare di quale morte doveva morire.


don Aldo:  

 

I greci, come tutti gli stranieri, erano considerati dagli israeliti dei non-ebrei e perciò non appartenenti al popolo eletto. Ma Gesù non sembra fare distinzioni di razza o nazione e proclama pubblicamente che la sua ora è giunta. Era infatti iniziata la settimana di passione che lo avrebbe portato a salire sulla croce. Si riferisce proprio a tale supplizio quando afferma che il mondo si volgerà a lui solo dopo che sarà innalzato. Il Figlio di Dio sa bene che deve prima morire per salvare l’uomo. Questa rivelazione è così difficile da comprendere che il Nazareno porta un paragone familiare per farsi capire. Il chicco di grano, se non muore durante l’inverno, non forma il germoglio; se invece avvizzisce, produrrà il frutto a suo tempo. 
Prima dell’avvento del Messia gli uomini prendevano un oggetto, una vivanda o un animale e li offrivano alla divinità per pacificarne la collera, renderla favorevole, glorificarla o ringraziarla. Il Cristo compie un’azione rivoluzionaria donando la propria vita. Il suo sacrificio è l’atto con cui si offre liberamente al fine di espiare il peccato del mondo, per redimere l’umanità rinnovando l’alleanza tra Dio e il suo nuovo popolo. 
La quinta settimana di Quaresima, l’ultima prima della Domenica delle Palme, ci invita a meditare sul mistero del sacrificio: quello che apparentemente potrebbe sembrare una perdita o un morire a se stessi, si rivela poi un gesto da cui scaturisce vita e amore in abbondanza.
Il Salvatore ribadisce frequentemente che chi non si apre al prossimo, chiudendosi nel proprio egoismo ed egocentrismo, si autodistrugge. L’uomo infatti è un “essere per”, è un’originalità creata per vivere in comunione e, donandosi, esce dalla solitudine raggiungendo la pienezza.
Come i greci del Vangelo, tutti vorrebbero riuscire a sentire nel cuore la voce di Dio. Solo Gesù può farcela ascoltare: nella Messa, al momento della consacrazione, il Figlio ci rende partecipi della sua comunione col Padre attraverso lo Spirito Santo.
Il Cristo attira tutti a sé appeso alla croce. Spesso è solo nel momento della sofferenza che si comprendono quali siano le cose e gli affetti realmente importanti perché il dolore purifica il cuore e la mente dai tanti abbagli della società moderna.

Vivi la Parola

Papa Francesco

Vivi la Parola

Il blog di don Aldo Buonaiuto

Vivi la Parola

Segui tutte le celebrazioni di Papa Francesco in DIRETTA TV

LINK UTILI

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito ufficiale della Santa Sede

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito ufficiale della Conferenza Episcopale Italiana

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito del quotidiano cattolico Avvenire

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito dell'agenzia di informazione religiosa

LINK UTILI - Vivi la Parola

Il mondo visto da Roma: sito dell'agenzia internazionale di informazione religiosa

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito del settimanale della diocesi di Fabriano-Matelica

LINK UTILI - Vivi la Parola

Il Vaticano oggi

Vivi la Parola

Il bimestrale tascabile che ti offre la Parola di Dio di ogni giorno

Vivi la Parola

IN TERRIS: Quotidiano internazionale on line