Home » Archivio » Santissima Trinità (22 Maggio 2016)

Santissima Trinità (22 Maggio 2016)

Santissima Trinità (22 Maggio 2016) - Vivi la Parola

«Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo, a Dio, che è, che era e che viene»

Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 16,12-15)

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso. Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annuncerà le cose future. Egli mi glorificherà, perché prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà. Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà».

 

 

 

 

 

don Aldo:

Nel giorno della Santissima Trinità, Gesù continua il dialogo d’amore con i suoi discepoli. Il Maestro ha già dato loro la verità piena, ma gli apostoli non possono capirla pienamente. Essa sarà resa comprensibile dallo Spirito Santo che chiarirà il corso degli eventi e i segni dei tempi, cioè il futuro della storia, il cui inizio è già presente per opera della terza Persona della Santissima Trinità.
L’uomo è creato a immagine del Dio uno e trino, sorgente della forza che muove tutto l’universo. Per capire veramente chi siamo dobbiamo specchiarci nella Trinità: la nostra immagine riflette il mistero divino.
La Chiesa, corpo mistico di Cristo, è una, pur essendo formata da molte membra, tutte importanti e strettamente dipendenti tra loro, cosicché danni e benefici non si trasmettono senza che tutto il resto ne risenta. Il paragone dell’unità tra il capo e le altre parti del corpo umano è solo una pallida immagine della realtà: il legame tra le membra è talmente potente che i battezzati in Cristo sono una vera e propria unità vivente.
Il Signore dà ad ogni uomo la possibilità di possedere la vita eterna. Essa è una particolare partecipazione alla vita divina della Santissima Trinità, è una vita soprannaturale (è oltre la vita umana) ed è la luce degli uomini.
E’ l’amore la condizione che permette di conoscere e vedere l’altro, entrando nella premessa della verità. Il mondo spesso è l’opposto della Comunione perché non conosce e non vuol conoscere lo Spirito-Amore.
Gesù si manifesta a noi quando cominciamo a compiere la volontà di Dio e a osservare i suoi insegnamenti. Il Padre ci ama, ci compenetra e lo Spirito Santo è il regista di questa manifestazione. Il segreto di tutto è nella preghiera e nella contemplazione: bisogna ritagliarsi del tempo ogni giorno per stare con il Signore e per gustare la sua rivelazione.
La nostra conversione sta nel prendere coscienza che siamo Chiesa e ce ne accorgiamo dalla ripercussione dei nostri atti sugli altri. Perché decidiamo senza tenere conto delle conseguenze che le nostre azioni hanno sui fratelli?
L’opera dello Spirito Santo è portare l’uomo alla comprensione di essere dono irripetibile del Creatore, liberandolo dalla schiavitù del peccato. La libertà da se stessi è la semplicità dell’infinito di Dio che ha rivelato la buona novella agli umili, ai piccoli.

Vivi la Parola

Papa Francesco

Vivi la Parola

Il blog di don Aldo Buonaiuto

Vivi la Parola

Segui tutte le celebrazioni di Papa Francesco in DIRETTA TV

LINK UTILI

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito ufficiale della Santa Sede

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito ufficiale della Conferenza Episcopale Italiana

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito del quotidiano cattolico Avvenire

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito dell'agenzia di informazione religiosa

LINK UTILI - Vivi la Parola

Il mondo visto da Roma: sito dell'agenzia internazionale di informazione religiosa

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito del settimanale della diocesi di Fabriano-Matelica

LINK UTILI - Vivi la Parola

Il Vaticano oggi

Vivi la Parola

Il bimestrale tascabile che ti offre la Parola di Dio di ogni giorno

Vivi la Parola

IN TERRIS: Quotidiano internazionale on line