Home » Archivio » IV Domenica di Avvento (23 Dicembre 2012)

IV Domenica di Avvento (23 Dicembre 2012)

IV Domenica di Avvento (23 Dicembre 2012) - Vivi la Parola

«Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola»

Dal Vangelo secondo Luca (Lc 1, 39-45)

In quei giorni Maria si alzò e andò in fretta verso la regione montuosa, in una città di Giuda.
Entrata nella casa di Zaccarìa, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino sussultò nel suo grembo. Elisabetta fu colmata di Spirito Santo ed esclamò a gran voce: «Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! A che cosa devo che la madre del mio Signore venga da me? Ecco, appena il tuo saluto è giunto ai miei orecchi, il bambino ha sussultato di gioia nel mio grembo. E beata colei che ha creduto nell'adempimento di ciò che il Signore le ha detto».





don Aldo:

Con la quarta domenica di Avvento il cammino di preparazione al Natale è quasi giunto alla sua conclusione. L’evangelista racconta di Elisabetta, cugina di Maria Vergine, che annuncia: “Beata colei che ha creduto nell’adempimento di ciò che il Signore le ha detto”. In tal modo la moglie di Zaccaria proclama, quasi inconsapevolmente, la prima beatitudine del Vangelo di Luca.
La Madonna, ricolma della grazia dell’Onnipotente, ha accolto senza riserve la Parola di Dio, immergendosi profondamente nella volontà del Signore. Maria, mettendosi in viaggio verso la Giudea per andare a trovare la sua parente in attesa di Giovanni il Battista, anticipa la prima missione evangelizzatrice nella storia della salvezza.
La futura madre del Salvatore si muove “in fretta” insegnando così a tutti i cristiani che l’uomo nuovo in Cristo non è statico né indolente, ma attivo e solerte nell’agire. Il percorso, spesso in salita, poco comodo, è sempre benedetto dal Signore che opera per mezzo dello Spirito Santo in modi talvolta misteriosi ed imprevedibili.
Maria è stata chiamata da Dio rispondendo “sì”. Noi abbiamo compreso la chiamata del Signore? Stiamo seguendo con fedeltà il cammino da Lui indicato?
Per tutti i cristiani la Vergine è modello di docilità, umiltà e mitezza operosa. Come Maria, che con la grazia di Dio e con una vita semplice ha cambiato la storia dell’umanità, anche noi possiamo realizzare ogni giorno dei piccoli grandi miracoli partecipando alla costruzione di un nuovo mondo.
Basta con la tristezza, le lamentele, i mugugni e le rivendicazioni! Noi cristiani siamo chiamati a testimoniare a tutte le creature, con gioia ed amore, la bellezza dell’incontro col Salvatore.
Il Natale è l’occasione forte per rinascere a vita nuova recuperando un rapporto con Gesù vero e forte. Accogliamo questo tempo favorevole rivoluzionando e modellando la nostra esistenza su Cristo: sentiremo il respiro della vita, della pace e dell’Amore vero.






Commento alle letture di Domenica 23 Dicembre 2012
di Paolo Ramonda
 
(Responsabile Generale della Comunità Papa Giovanni XXIII fondata da don Oreste Benzi)

Egli stesso sarà la pace. Elogio della piccolezza, dell’umiltà, nessuno è precluso dall’essere protagonista nel Regno di Dio, nel senso di dare mano libera allo Spirito Santo e di impegnare tutto noi stessi per diventare missionari della pace. Dice Benedetto XVI nel messaggio per la giornata della pace: “per diventare autentici operatori di pace sono fondamentali l’attenzione alla dimensione trascendente, dal riconoscere di essere in Dio un’unica famiglia umana. La pace non è un sogno, non è un’utopia è possibile”. Accogliendo però la madre via breve che ci porta Gesù con il suo sì, ci fa diventare fratelli nella chiesa. E ci dà un pastore che ci guida perché ci conosce e ci ama.
Fa splendere il tuo volto e noi saremo salvi. Da te mai più ci allontaneremo, facci rivivere e noi invocheremo il tuo nome. Dobbiamo instaurare un colloquio quotidiano con il buon Dio per chiedere che rinnovi ogni giorno la nostra fede perché sia semplice ed autentica, sia fraterna e gioiosa, sia giusta di opere di condivisione nella povertà.
Ecco io vengo a fare la tua volontà. Come dobbiamo imparare dal Signore! Dice don Oreste Benzi: “ Cristo si dà totalmente al Padre in un unico slancio d’amore e brucia il peccato dell’uomo: è l’espiazione di amore”. L’offerta della nostra vita avviene attraverso piccoli sì quotidiani, feriali che convertono la nostra persona al bene sempre, anche quando c’è da amare per primi e gratuitamente. Riscoprendo la dignità battesimale diventiamo santi e giusti per il bene dei fratelli.
Beata colei che ha creduto. Maria è un sì continuo, al Padre, all’angelo, ad Elisabetta. Corre per dire il suo sì, la sua disponibilità. La sua presenza porta gioia e apre le porte allo spirito Santo che irrompe nella nostra vita. Una vita benedetta è una vita che crede all’opera di Dio nella nostra storia. La fede è quel piccolo seme che dobbiamo coltivare ogni giorno, irrigare perché la speranza del Vangelo riempia la nostra esistenza. Il Natale si avvicina, la festa è prossima, è tempo di amare.




Commento al Vangelo di don Oreste Benzi
(pubblicato su "Pane Quotidiano", tascabile che ti offre la Parola di Dio di ogni giorno commentata da don Oreste Benzi)

Tutti e due quei bambini erano stati concepiti per intervento dello Spirito; tutte e due le donne generano figli nell’amore, immerse nella gioia di chi dice il proprio «sì» al Signore nell’amore. Chi segue Dio ed è ripieno del suo amore, cammina con amore gioioso anche nelle prove più ardue. Questa gioia è contagiosa, attira tutti e fa venire la nostalgia del cielo. Tante donne, come Maria ed Elisabetta, generano un numero grande di figli nell’amore. «Beata te che hai creduto», dice Elisabetta a Maria. La grandezza della sua fede ha aperto gli scenari di Dio sul mondo. La fede di tante donne cambia le sorti di tanta parte dell’umanità. Quante volte invece noi sentiamo vero il rimprovero di Gesù: «O uomini di poca fede!». Chi crede molto opera alla trasformazione del mondo. Tutto dipende da un forte e deciso «sì» a Gesù che chiama!




Vivi la Parola

Papa Francesco

Vivi la Parola

Il blog di don Aldo Buonaiuto

Vivi la Parola

Segui tutte le celebrazioni di Papa Francesco in DIRETTA TV

LINK UTILI

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito ufficiale della Santa Sede

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito ufficiale della Conferenza Episcopale Italiana

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito del quotidiano cattolico Avvenire

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito dell'agenzia di informazione religiosa

LINK UTILI - Vivi la Parola

Il mondo visto da Roma: sito dell'agenzia internazionale di informazione religiosa

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito del settimanale della diocesi di Fabriano-Matelica

LINK UTILI - Vivi la Parola

Il Vaticano oggi

Vivi la Parola

Il bimestrale tascabile che ti offre la Parola di Dio di ogni giorno

Vivi la Parola

IN TERRIS: Quotidiano internazionale on line