Home » Archivio » III Domenica del Tempo Ordinario (25 gennaio 2015)

III Domenica del Tempo Ordinario (25 gennaio 2015)

III Domenica del Tempo Ordinario (25 gennaio 2015) - Vivi la Parola

«Il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo»

Dal Vangelo secondo Marco (Mc 1, 14-20) 

Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo».
Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Gesù disse loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini». E subito lasciarono le reti e lo seguirono. 
Andando un poco oltre, vide Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni suo fratello, mentre anch’essi nella barca riparavano le reti. E subito li chiamò. Ed essi lasciarono il loro padre Zebedèo nella barca con i garzoni e andarono dietro a lui.


 

 

don Aldo

Questo brano segna l’inizio della predicazione del Messia a tutta l’umanità. Gesù annuncia che “il tempo è compiuto”: è giunto il momento previsto dall’Onnipotente per il rinnovamento dell’uomo, il periodo nel quale la “buona novella” viene donata a tutte le creature.
Il Signore ha fatto una scelta controcorrente affidando a un gruppo di semplici pescatori la creazione del Regno di Dio in terra. Non li ha scelti col criterio dell’efficienza, né per la loro intelligenza, ricchezza o bellezza; ma con il principio dell’amore e della passione per una nuova missione.
Credere al Vangelo è rendersi conto – con la mente ma soprattutto con il cuore – che il Figlio di Dio è il Verbo donato dal Padre al mondo.
Simone e Andrea sono i primi discepoli a essere chiamati dal Nazareno per un cambiamento radicale di vita. Senza esitare, lasciano tutto per stare con lui: il lavoro, i familiari, le loro certezze. Il Cristo chiama ogni uomo per nome, ma resta al singolo la scelta di ascoltarlo o di far finta di non averlo sentito.
Convertirsi significa cambiare atteggiamenti, modificare concretamente la propria esistenza ponendo il Signore al primo posto; è affidarsi a Dio ogni momento mettendosi continuamente in discussione e sentendo che solo con lui è possibile raggiungere la pienezza.
Osserviamo come l’opera divina fiorisce nella vita dei puri di cuore, in coloro che mettono la loro esistenza al servizio dei poveri, tutti i giorni della loro vita. Quanti giovani si offrono a Dio consacrandosi per vivere solo in Gesù! Quanti sono coloro che in famiglia, nella professione, nella quotidianità e senza clamore splendono con la luce di Cristo!
Quanto più siamo consapevoli dei nostri limiti, tanto più siamo felici perché l’Eterno ci ha scelti amandoci per quello che siamo. Lasciamolo lavorare dentro di noi: compirà l’opera sua!
Rendiamoci conto che apparteniamo a un popolo di santi: apriamo il cuore al Maestro che sta bussando e ci chiede di seguirlo.

 

 

Commento alle letture di Domenica 25 Gennaio 2015 di Paolo Ramonda 
(Responsabile Generale della Comunità Papa Giovanni XXIII fondata da don Oreste Benzi)

CITTADINI CREDETTERO A DIO. Il problema della conversione riguarda tutti, cittadini del mondo, immersi nella quotidianità; dobbiamo vivere nel mondo ma non del mondo. Il digiuno, la sobrietà è una grande strada per accogliere la scelta della conversione. Abbiamo bisogno di ascoltare la voce dei profeti quelli che vivono il vangelo e sono come sentinelle nella notta annunciando l’aurora. Riconoscere a volte    la nostra condotta malvagia, ravvedersi riguardo il male, dire “Dio abbi pietà di me peccatore”, per ricominciare.
IL TEMPO SI E’ FATTO BREVE. La vita è meravigliosa ma breve anche se fosse di cento anni. Il dono del matrimonio è per imparare ad amare ma è breve il tempo, le gioie sono brevi, le proprietà le usiamo per poco tempo. Tutto passa, passa la scena di questo mondo, resta solo l’amore, la scelta di amare, sempre, gratuitamente. Dice don Oreste Benzi “ciò che rimane per sempre è Dio. Il nostro problema è rimanere in Gesù, perché rimanendo in lui tutti i problemi vengono risolti”.
CREDETE NEL VANGELO. Andare, vedere, rimanere. I tre verbi della chiamata. Gesù passa e ci chiama. Dobbiamo scegliere di andare a vedere, come comunità. Venite vi farò diventare pescatori di uomini, ci dice Gesù, cioè la sua passione perché tutti si salvino, diventa la nostra, per questo diventiamo missionari della gioia. Si parte subito alla sequela di Gesù povero e servo che prende su di sé il peccato del mondo.  
Come Maria siamo pronti a dire il nostro sì, per collaborare alla gioia vera del mondo.

 

 

 

Commento al Vangelo di don Oreste Benzi
(pubblicato su "Pane Quotidiano", tascabile che ti offre la Parola di Dio di ogni giorno commentata da don Oreste Benzi)
 

«Seguitemi vi farò pescatori di uomini» ed essi lo seguirono. Perché lo seguirono subito? Perché era un “uomo nuovo”; in lui le parole e la vita erano un tutt’uno, ed aveva rapito il loro cuore. Poi vivendo con lui scoprirono che era l’Emmanuele, il Dio che aveva visitato il suo popolo. I giovani appena intravedono Gesù ne rimangono affascinati. Oggi dove lo possono incontrare? Nelle persone innamorate di Cristo, in coloro che mettono la vita con la vita dei poveri coi quali Gesù si è identificato (Mt 25,31-46), nei puri di cuore. 
E tu sei stato conquistato da Cristo? Mettetevi di fronte a Cristo e dite: «Dai, smetto di fare le smanie, le sciocchezze, voglio pensare più a Cristo, e in Cristo parlare sul serio».
Ma bisogna lasciar perdere qualcosa: la vanità, l’orgoglio, le nostre sicurezze umane!

 

 

 

 

Vivi la Parola

Papa Francesco

Vivi la Parola

Il blog di don Aldo Buonaiuto

Vivi la Parola

Segui tutte le celebrazioni di Papa Francesco in DIRETTA TV

LINK UTILI

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito ufficiale della Santa Sede

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito ufficiale della Conferenza Episcopale Italiana

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito del quotidiano cattolico Avvenire

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito dell'agenzia di informazione religiosa

LINK UTILI - Vivi la Parola

Il mondo visto da Roma: sito dell'agenzia internazionale di informazione religiosa

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito del settimanale della diocesi di Fabriano-Matelica

LINK UTILI - Vivi la Parola

Il Vaticano oggi

Vivi la Parola

Il bimestrale tascabile che ti offre la Parola di Dio di ogni giorno

Vivi la Parola

IN TERRIS: Quotidiano internazionale on line