Home » Archivio » I Domenica di Avvento (2 Dicembre 2012)

I Domenica di Avvento (2 Dicembre 2012)

I Domenica di Avvento (2 Dicembre 2012) - Vivi la Parola

«Mostraci, Signore, la tua misericordia e donaci la tua salvezza» 

Dal Vangelo secondo Luca (Lc 21, 25-28.34-36)


In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, mentre gli uomini moriranno per la paura e per l'attesa di ciò che dovrà accadere sulla terra. Le potenze dei cieli infatti saranno sconvolte. Allora vedranno il Figlio dell'uomo venire su una nube con grande potenza e gloria. Quando cominceranno ad accadere queste cose, risollevatevi e alzate il capo, perché la vostra liberazione è vicina. State attenti a voi stessi, che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso all'improvviso; come un laccio infatti esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra. Vegliate in ogni momento pregando, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere, e di comparire davanti al Figlio dell'uomo».



don Aldo:

La fine del mondo descritta da Gesù con stravolgimenti, disastri e grandi mutamenti rispecchia la concezione di allora secondo la quale i cieli erano regolati da potenze spirituali che, una volta perturbate, avrebbero fatto piombare tutto nel caos. Questo periodo, però, non si conclude con scenari di morte e di disperazione, ma è l’inizio di una fase di infinita gioia che vede il Cristo manifestarsi all’umanità in tutto il suo splendore. L’uomo attende il Salvatore con fiducia e vigilanza soprattutto nella preghiera e viene definitivamente redento.
Gesù chiede al suo popolo un cuore limpido che non si perda nelle tante suggestioni del mondo e una mente serena che non viva nelle paure, capaci solo di distoglierlo ed allontanarlo dall’incontro con l’Onnipotente.
Gli avvenimenti descritti nel Vangelo non si riferiscono ad un Avvento databile storicamente, ma all’evento escatologico, il cammino dell’uomo verso le realtà ultime, la realizzazione degli eterni destini dell’umanità quando Dio sarà “tutto in tutti”.
Oggi è la prima delle quattro domeniche d’Avvento, un periodo particolarmente favorevole per prepararci all’incontro col Signore che viene verso di noi.
Chi si abbandona alle dissipazioni correndo dietro a tutti gli stimoli piacevoli, non è più una persona responsabile ma una specie di marionetta; esser preda degli istinti passando da illusioni a delusioni continue, svendendo la vita alle vanità, significa scegliere la morte, il male ed escludere il Signore dalla propria esistenza.
Attendere l’arrivo del Redentore vuol dire cercare Dio attraverso un serio cammino di ricerca, ascolto, conversione reale e sincera a Gesù. 
Il cristiano non può essere spettatore inerte, ma attore protagonista che non ha paura di annunciare il Vangelo attraverso la sua testimonianza di vita.
L’Avvento è un momento importante per cercare un contatto più profondo con Dio attraverso la preghiera. E’ anche occasione per vegliare affrontando la vita con responsabilità, sollecitudine ed amore per il prossimo.






Commento alle letture di Domenica 2 Dicembre 2012
di Paolo Ramonda
 
(Responsabile Generale della Comunità Papa Giovanni XXIII fondata da don Oreste Benzi)

Egli eserciterà il diritto e la giustizia sulla terra. Io ho progetti di pace e non di sventura dice il Signore. Siamo chiamati ad una relazione viva e quotidiana con Dio per potere esprimere nelle relazioni umane di ogni giorno la giustizia e santità di vita che passa soprattutto nell’amore autentico al prossimo, al fratello, nel rispetto reciproco, nell’aiuto concreto, nella preghiera per l’altro, nel dare ad ognuno il suo, nel non tenere più del necessario, nel pensare a chi non ha i beni per una vita dignitosa. Il germoglio di Davide Gesù ci porta la vera giustizia, noi dobbiamo attenderlo con gioia.
Insegnami i tuoi sentieri. Le mie vie non sono le vostre vie, i miei pensieri non sono i vostri pensieri dice il Signore. Dobbiamo fare entrare dentro di noi il buon Dio, nel cuore fare scendere la sua Parola perché ci trasformi e ci plasmi del suo modo di ragionare e perché la nostra vita si riempia di giustizia. Perché possiamo conoscere il Signore e fare esperienza della sua misericordia portando la tenerezza del Padre ai fratelli.
Rendete saldi i vostri cuori nella santità. Dobbiamo sempre ringraziare Dio per voi , fratelli. La comunità è il luogo del perdono e della festa, dove cerchiamo sempre il bene, senza rendere il male, dove cerchiamo la pace a partire dai nostri fratelli e sorelle nella vocazione. Come ci richiama san Paolo nella lettera ai romani “ vi esorto dunque fratelli per la misericordia di Dio ad offrire i vostri corpi come sacrificio vivente, santo e gradito a Dio è questo il vostro culto spirituale”. Amare i fratelli fino alla fine.
Vegliate e pregate in ogni momento. Perché il Signore ci dice questo? Compravano, vendevano, si ammogliavano, trafficavano. Tutto passa, tutto finisce. Si diceva, non ci succederà niente, ma ecco all’improvviso li colpirà la rovina. La saggezza sta nell’essere uomini e donne di preghiera semplice, povera, ma costante, per vigilare, per non assopirsi, infatti l’uomo non conosce la sua ora. Signore io e te sempre insieme ci ricordava don Oreste Benzi, come un bambino ci inoltra nella verità.
Maria donna di preghiera che hai vegliato con noi, custodiscici nell’amore del tuo Figlio Gesù che viene.

Vivi la Parola

Papa Francesco

Vivi la Parola

Il blog di don Aldo Buonaiuto

Vivi la Parola

Segui tutte le celebrazioni di Papa Francesco in DIRETTA TV

LINK UTILI

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito ufficiale della Santa Sede

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito ufficiale della Conferenza Episcopale Italiana

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito del quotidiano cattolico Avvenire

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito dell'agenzia di informazione religiosa

LINK UTILI - Vivi la Parola

Il mondo visto da Roma: sito dell'agenzia internazionale di informazione religiosa

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito del settimanale della diocesi di Fabriano-Matelica

LINK UTILI - Vivi la Parola

Il Vaticano oggi

Vivi la Parola

Il bimestrale tascabile che ti offre la Parola di Dio di ogni giorno

Vivi la Parola

IN TERRIS: Quotidiano internazionale on line