Home » Archivio » Domenica 22 giugno 2014 - Santissimo Corpo e Sangue di Cristo

Domenica 22 giugno 2014 - Santissimo Corpo e Sangue di Cristo

Domenica 22 giugno 2014 - Santissimo Corpo e Sangue di Cristo - Vivi la Parola

Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo

Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 6, 51-58

 

«Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo».
Allora i Giudei si misero a discutere aspramente fra loro: «Come può costui darci la sua carne da mangiare?». 
Gesù disse loro: «In verità, in verità io vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell’uomo e non bevete il suo sangue, non avete in voi la vita. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciterò nell’ultimo giorno. Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda. 
Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue rimane in me e io in lui. Come il Padre, che ha la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, così anche colui che mangia me vivrà per me. Questo è il pane disceso dal cielo; non è come quello che mangiarono i padri e morirono. Chi mangia questo pane vivrà in eterno».

 

 

 

 

 

don Aldo:

 

In questa domenica la Chiesa celebra la solennità del Corpus Domini nella quale il Padre Celeste offre all’uomo il grande dono dell’Eucaristia. Gesù ha tanto amato l’umanità da lasciare tutto se stesso attraverso la transustanziazione: la semplicità del pane e del vino, elementi presenti quotidianamente nella vita di ognuno, tramutati sotto un’altra specie, il corpo e il sangue di Cristo. È comprensibile lo sbigottimento dei Giudei che non capiscono come sia possibile mangiare la carne e bere il sangue di quell’inconsueto rabbì, che osa addirittura proclamarsi figlio di Dio... La Sapienza del Signore compie invece un imprevedibile miracolo perché le vie dell’Onnipotente non sono mai come quelle umane. L’Eucaristia dona la vita vera perché, stabilendo una profonda comunione tra il Salvatore e il fedele, lo rende partecipe dell’Amore di Dio. L’Eucaristia, opera della misericordia infinita di Dio, nutre e accresce la nostra vita spirituale donando la forza per essere santi e maturare come popolo. È necessario accostarci frequentemente a questo fondamentale sacramento, possibilmente cercandolo non solo le domeniche ma partecipando anche alla Messa quotidiana. L’uomo senza Dio è un disperato che anela ad una pace illusoria cercandola nei vizi più svariati. Lasciamoci curare dal balsamo ristoratore del Pane di Vita! I cristiani sono tutti membra dello stesso corpo mistico. La crescita spirituale di uno diventa perciò la crescita di tutti senza dimenticare che le parti più fragili sono anche le più importanti. Il lavoro interiore non è altro che l’impegno alla conversione. Convertirsi è mettere al posto dell’odio l’amore ringraziando il Signore per il bene che è presente nel prossimo, senza giudicarlo o condannarlo.

 

 

 

Commento al Vangelo di don Oreste Benzi
(pubblicato su "Pane Quotidiano", tascabile che ti offre la Parola di Dio di ogni giorno commentata da don Oreste Benzi)

 

«La mia carne»: è Gesù incarnato, morto e risorto, che si dà (si sacrifica), per dare la vita nuova al mondo. Questo modo di essere sacrificato, quell’unica morte e resurrezione che è avvenuta nella crocifissione, si rinnoverà per sempre. Sarà il sacrificio eterno, che nutrirà per sempre la nuova vita del mondo portata da Gesù per disposizione del Padre. La sua carne sacrificata sulla croce, quel sangue sparso sulla croce, appartengono alla totalità della persona di Gesù quali elementi essenziali del sacrificio. Questo sacrificio si è compiuto in anticipo nel cenacolo, si è attuato sul Golgota, si compirà per sempre su ogni altare per tutta la durata del tempo e nutrirà la vita di Dio, la vita eterna, portata da Gesù nel mondo.
Chi mangia la carne di Gesù e beve il suo sangue si nutre nella vita nuova, perché la sua carne è vero cibo e il suo sangue è vera bevanda. È ovvio che chi mangia la sua carne e beve il suo sangue dimora in Gesù e Gesù in lui. Si ha una assimilazione tra Gesù e chi si unisce a lui per cui chi mangia di lui, vive per lui.

Vivi la Parola

Papa Francesco

Vivi la Parola

Il blog di don Aldo Buonaiuto

Vivi la Parola

Segui tutte le celebrazioni di Papa Francesco in DIRETTA TV

LINK UTILI

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito ufficiale della Santa Sede

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito ufficiale della Conferenza Episcopale Italiana

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito del quotidiano cattolico Avvenire

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito dell'agenzia di informazione religiosa

LINK UTILI - Vivi la Parola

Il mondo visto da Roma: sito dell'agenzia internazionale di informazione religiosa

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito del settimanale della diocesi di Fabriano-Matelica

LINK UTILI - Vivi la Parola

Il Vaticano oggi

Vivi la Parola

Il bimestrale tascabile che ti offre la Parola di Dio di ogni giorno

Vivi la Parola

IN TERRIS: Quotidiano internazionale on line